Amministrazione trasparente

Sezione redatta in ossequio a quanto previsto dal D.lgs. 33/2013

La presente sezione è stata redatta in ossequio a quanto previsto dal D.lgs. 33/2013 in tema di trasparenza e di obblighi di pubblicazione in capo alle pubbliche amministrazioni. Le disposizioni sulla trasparenza contribuiscono a definire il livello essenziale delle prestazioni erogate dalle amministrazioni pubbliche anche ai fini di prevenzione e contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione, a norma dell’articolo 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione.

I dati personali pubblicati in questa area per le finalità di trasparenza sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla norme vigenti sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D. Lgs. 36/2006) in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Non è consentito utilizzare per fini di marketing o di propaganda elettorale o comunque per ragioni non pertinenti alla trasparenza i recapiti, i numeri telefonici e gli indirizzi di posta elettronica del personale della Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio Culturale e dei titolari di incarichi politici o di esercizio di poteri di indirizzo politico, pubblicati in applicazione del D. Lgs. 33/2013.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di segnalare all’Autorità Garante per la privacy i casi di utilizzo non corretto dei dati  pubblicati per ragioni di trasparenza.

Ai fini legali si rimanda alla sezione Amministrazione trasparente del sito del Ministero della Cultura, dove sono disponibili dati, informazioni e documenti che riguardano il Ministero in tutte le sue articolazioni centrali e periferiche. Gli inserimenti e gli aggiornamenti vengono eseguiti tenendo conto delle disposizioni normative e del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza e Integrità 2020-2022.

Ultimo aggiornamento

3 Marzo 2021, 10:31