Attività della Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio Culturale

La DG Sicurezza del Patrimonio Culturale si occupa della sicurezza del patrimonio culturale, in “ordinario” (sicurezza in caso di incendio, sicurezza antropica, prevenzione del rischio sismico) ed in emergenza

Tra le competenze della Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio Culturale sono confluite alcune tematiche già trattare dalla ex Unità per la Sicurezza del Patrimonio culturale del Segretariato Generale (vedi Circolare del Segretario Generale n. 34 del 9/06/2020).

In dettaglio, la Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio Culturale proseguirà in continuità con la precedente attività:

  • gli adempimenti inerenti il Progetto speciale sicurezza, inserito nel programma triennale ex art. 1 commi 9 e 10 legge 190/2014 (stabilità 2015) e finalizzato all’innalzamento del livello di sicurezza antropica dei siti del Ministero maggiormente vulnerabili, attraverso il potenziamento degli impianti di sicurezza posti a protezione degli istituti a maggior rischio;
  • le attività inerenti la Direttiva del Segretariato generale n. 31 del 26/06/2019- Disposizioni e modalità attuative del decreto di programmazione straordinaria dei fondi rinvenienti dal POin/FERS 2007-2013- D.M. n. 467 del 25/10/2018 registrato alla corte dei conti il 15/11/2018 con il n. 3369- Adempimenti del D.P.R 1/08/2011, n. 151 per la sicurezza antincendio nei siti del Mbact;
  • gli adempimenti inerenti la Direttiva del Segretariato generale n. 31 del 26/06/2019- Disposizioni e modalità attuative del decreto di programmazione straordinaria dei fondi rinvenienti dal POin/FERS 2007-2013- D.M. n. 467 del 25/10/2018 registrato alla corte dei conti il 15/11/2018 con il n. 3369- Adempimenti del D.P.R 1/08/2011, n. 151 per la sicurezza antincendio nei siti del Mbact;
  • le attività previste dall’art. 1, comma 566, 567 e 568 della legge del 30.12.2018, n.145, curando il completamento degli adempimenti previsti dalle suddette norme, finalizzati all’adeguamento alle norme di prevenzione incendi per le sedi del MiC vincolate ai sensi del codice dei beni culturali e del paesaggio;
  • le attività inerenti il sistema informativo “Securart”, curandone la gestione, l’aggiornamento dei dati nonché eventuali ulteriori sviluppi.

Presso la Direzione Generale per la Sicurezza del Patrimonio Culturale è recentemente confluita altresì la gestione del sistema informativo “Carta del Rischio”, a seguito del protocollo di intesa con la Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali e l’Istituto Centrale per il Restauro del 24/07/2020. La Direzione generale curerà attraverso la “Carta del Rischio“, quale sistema informativo territoriale, la conoscenza, ai fini della prevenzione, sul possibile danno dei beni immobili e mobili provocato dai rischi naturali e antropici. La Direzione generale ne curerà la gestione, l’aggiornamento dei dati nonché eventuali ulteriori sviluppi.

Per quanto riguarda le attività inerenti la gestione delle emergenze derivanti da calamità naturali ed il coordinamento dell’Unità di crisi- coordinamento nazionale MiC (UCCN-MiC), con Decreto del Segretariato Generale n. 121 del 26/03/2020 sono state riviste l’attivazione e l’organizzazione delle UCCR e al Direttore Generale SPC è stata attribuita la funzione di coordinatore dell’UCCN-MiC.

Ultimo aggiornamento

3 Marzo 2021, 10:56